Insufficienza venosa e ritenzione linfatica non rappresentano solo un problema estetico - Erboristeria Il Girasole

Spedizione gratuita con ordini superiori a 49€

Insufficienza venosa e ritenzione linfatica non rappresentano solo un problema estetico

 

Con il termine insufficienza venosa si definisce una condizione patologica dovuta ad un difficoltoso ritorno del sangue venoso al cuore.

Si tratta di una problematica molto diffusa nei paesi occidentali, dove le stime indicano interessi quasi un 40% della popolazione adulta. L’incidenza del disturbo aumenta proporzionalmente all’età e affligge in maggioranza il sesso femminile.

Spesso l’insufficienza venosa è trascurata o vista più come un problema estetico che non sistemico.

Le cause possono essere di natura organica, ovvero legate ad alterazioni patologiche delle vene spesso dovute a difetti della funzione valvolare, o di natura funzionale, quando le vene sono sottoposte ad un sovraccarico di lavoro.

Ad esse si aggiungono poi diverse aggravanti come il sovrappeso, la sedentarietà, i tacchi troppo alti, il caldo o la gravidanza, che causano disturbi come gonfiore, crampi, edema dell’arto coinvolto, flebite, formicolii alle gambe, iperpigmentazione e ispessimento della pelle, pesantezza alle gambe, prurito, fino ad arrivare a problematiche molto serie.

La ritenzione linfatica, invece, è definita in medicina come la tendenza a trattenere liquidi nell’organismo.

Il ristagno di questi liquidi spesso avviene nelle zone del corpo predisposte all’accumulo di grasso come ad esempio addome, cosce, glutei e caviglie.

All’origine della patologia possono esistere gravi disturbi come disfunzioni cardiache o renali, infiammazioni severe e reazioni allergiche. 

Spesso però il principale responsabile della ritenzione idrica è uno stile di vita sbagliato.

Inoltre, l’aumento di fenomeni come sovrappeso e obesità e l’utilizzo sempre più diffuso di una alimentazione scorretta ne stanno aumentando la diffusione.

La ritenzione linfatica è una condizione in cui l’accumulo di liquidi nei tessuti ne causa un anomalo rigonfiamento (edema). Purtroppo spesso, oltre a questi liquidi ristagnano anche numerose tossine che alterano un metabolismo cellulare già compromesso dal ridotto apporto di ossigeno e nutrienti, a causa dell’alterata circolazione venosa e linfatica.

L’ aumento del volume della cute, anche consistente, le può fare assumere un aspetto a “buccia d’arancia”, simile a quello che si manifesta nella cellulite, motivo per cui nella maggior parte dei casi viene sottovalutato o ignorato.


PRODOTTO CONSIGLIATO

Ruscoven Plus Opercoli + Ruscoven BioGel

Doppia confezione

46,25 €

Vedi Prodotto

 

Come prevenire questi problemi circolatori?

Come abbiamo detto in precedenza spesso i problemi legati alla circolazione sono dovuti ad uno stile di vita non proprio corretto.

Modificando o inserendo qualche accortezza nella propria routine quotidiana si possono apportare notevoli benefici. Ecco qualche esempio:

  • Bere molta acqua, il miglior modo per aiutare a mantenere sempre il corpo sano e idratato;
  • Seguire una dieta ricca di frutta e verdura e nel complesso equilibrata: una dieta ricca di grassi saturi rischia di causare un innalzamento del colesterolo, facendo sì che questo danneggi i vasi sanguigni e causando la perdita dell’elasticità che devono poter mantenere.
    Se il sangue non è in grado di scorrere con assoluta libertà per tutte le arterie si causa la nascita di problemi circolatori.
    Ci sono diversi alimenti e nutrimenti amici della circolazione, i principali sono: spinaci, sedano, banane, cioccolato, pesce, agrumi;
  • Evitare gli eccessivi aumenti di peso;
  • Svolgere una moderata attività fisica quotidiana: un’attività fisica moderata, ma continua è l’esercizio più vantaggioso che potete fare tutti i giorni per migliorare la circolazione sanguigna ed evitare complicanze. L’aiuto che dà il movimento nel favorire la circolazione è di natura prettamente meccanica: camminare comprime e rilassa in modo ritmico le vene, “spremendo” i vasi agevolando la spinta del loro contenuto verso il cuore. Ecco perché si consiglia sempre una attività fisica leggera per mantenere attivo il proprio fisico e prevenire il ristagno sia venoso che linfatico.
  • Evitare il fumo e l’alcool (o almeno ridurlo il più possibile);
  • Evitare o limitare l’utilizzo di vestiti troppo aderenti, tacchi troppo alti o troppo bassi;
  • Evitare di stare in piedi a lungo;
  • Non fare bagni molto caldi ed esporsi per molto tempo al sole.

 

Quali rimedi naturali possono aiutarci a contrastare il problema?

Noi consigliamo Ruscoven Plus. È un integratore ricco di principi attivi naturali che favoriscono la funzionalità del microcircolo e il benessere delle gambe.

Inoltre avrai insieme RuscovenBio gel, soluzione crema-gel che, grazie a una formulazione naturale e biologica al 100%, dona tono ed elasticità alla pelle, migliora la micro-circolazione venosa e linfatica degli arti inferiori, e riduce la sensazione di pesantezza nelle gambe, soprattutto a fine giornata.


PRODOTTO CONSIGLIATO

Ruscoven Plus Opercoli + Ruscoven BioGel

Doppia confezione

46,25 €

Vedi Prodotto