Come combattere la fame nervosa | Erboristeria Il Girasole

Come combattere la fame nervosa

A tutti sarà capitato di cercare rifugio nel cibo dopo che qualcosa non è andato come auspicato.
La fame nervosa è molto più comune di quanto si pensi ed è un fenomeno che spinge a buttarsi sul cibo per stress, ansia, periodi di lavoro molto pesanti e svariate altre circostanze che causano tensione al nostro benessere psico-fisico.
Spesso è poi un impulso falso, in quanto ciò che si sente non è vera fame, ma un qualcosa che arriva dal c cervello più che dallo stomaco.
L’ennesima dimostrazione di come corpo e mente siano un tutt’uno, in particolar modo quando si parla di fame nervosa.
In questo caso il corpo è spinto ad assumere più cibo di quello necessario, anche senza accorgersene, come compensazione e come gratificazione in mancanza di altre “fonti di piacere”. Spesso, infatti, i cibi che “consolano” sono nella maggior parte grassi e molto calorici, le cosiddette “schifezze”.

 

Fame nervosa: consigli utili

Come combattere la fame nervosa | Erboristeria Il Girasole Ravenna

Come anticipato in precedenza i motivi della fame possono essere numerosi e dipendere da vari fattori: forti periodi di stress, ansia, preoccupazioni ecc.
In questi momenti ci si sente più vulnerabili e insicuri e spesso si cercano conforto nel cibo, che diventa una vera e propria ancora di salvezza, a volte l’unica via di consolazione.
Per combattere la fame nervosa si possono utilizzare alcune utili strategie. È comunque sempre sconsigliato utilizzare le solite “diete fai da te” o regimi alimentari estremamente restrittivi.
Per questo spesso la soluzione migliore è rivolgersi ad uno specialista, in grado di impostare un regime sano, equilibrato e su misura per ogni persona.
Ci sono però alcuni piccoli trucchi che possono essere utili a gestire i “morsi della fame” e a contrastare la fame nervosa:

1) PREDILIGERE CIBI CHE SAZIANO

Alimenti come pane, pasta e riso integrali riescono a indurre un maggior senso di sazietà rispetto a quelli raffinati. Accompagnare i pasti con abbondante verdura e frutta di stagione è un altro modo per limitare la fame nervosa.
Inizialmente potrebbe sembrare “punitivo” ma presto il corpo ne beneficerà in salute.

2) FARE DEGLI SPUNTINI

È buona abitudine dividere l’apporto calorico giornaliero in 5 pasti: 3 principali (colazione, pranzo e cena) e due spuntini. L’ideale sarebbe consumare gli spuntini uno a metà mattina e l’altro a metà pomeriggio.
In questo modo, grazie agli spuntini, si avrà meno fame durante i pasti principali. Inoltre, fare 5 pasti al giorno aiuta ad aumentare il metabolismo e a bruciare più calorie. Può sembrare assurdo, ma saltare i pasti o ridurre autonomamente le calorie della dieta può bloccare il metabolismo.

3) LIMITARE GLI ALCOLICI

Diversi studi hanno dimostrato come gli alcolici stimolano i neuroni dell’appetito. Consumare spesso e in grande quantità bevande alcoliche (in particolare superalcolici) aumenta la fame e fa ingrassare.
Spesso poi gli alcolici sono accompagnati da cibo spazzatura: concedersi un aperitivo o una bevuta con gli amici ogni tanto è più che concesso, ma con moderazione.

4) FARE MOVIMENTO

Una regolare attività fisica può portare notevoli benefici al nostro corpo sotto tantissimi punti di vista e, in questo caso, è utile a combattere anche la fame nervosa.
Oltre a farci consumare calorie e a rimetterci in forma, fare movimento aiuta a scaricare lo stress, spesso alla base degli attacchi di fame. È dimostrato come lo sport riesca a stimolare i cosiddetti “ormoni del buon umore” portando quindi un miglioramento sia fisico sia mentale

 

Alcuni rimedi naturali

Prima di ricorrere a piante naturali che smorzano il senso di fame è importante riconoscere la causa scatenante della fame nervosa.
Identificare le cause che accendono la fame nervosa è il punto di partenza per trovare il modo di tenerla a bada senza che prenda il controllo sul corpo.
A quel punto è possibile assumere come sostegno alcuni integratori alimentari che possano aiutare a rispettare la dieta senza sgarrare.
Ecco un breve elenco di alcune delle piante naturali particolarmente indicate a combattere la fame nervosa:

RODIOLA ROSEA

La Rodiola Rosea è una pianta adattogena, ovvero in grado di aumentare e migliorare le nostre condizioni psico-fisiche. Le sue radici vantano svariate proprietà benefiche tanto da essere considerata una vera panacea.
Tra le molte proprietà la rodiola regola le funzioni metaboliche, aiutando ad accelerare il metabolismo e a eliminare la massa grassa in favore di quella magra.
In presenza di metabolismo lento può essere utile stimolarlo e accelerarlo con sostanze naturali che non creino effetti collaterali, così da smaltire le calorie in modo più rapido, trasformandole in energia da bruciare.
La rodiola, grazie alle sue proprietà anti-fame e lipolitiche, favorisce la mobilitazione degli acidi grassi del tessuto adiposo. In poche parole scioglie i grassi che si depositano nelle cellule trasformandoli in combustibile che il nostro corpo utilizza per produrre energia.
In aggiunta svolge un’azione antistress utile a calmare la fame nervosa. Oltre a placare la fame compulsiva regola la produzione di dopamina, l’ormone responsabile del senso di sazietà.
Per questi motivi la Rodiola Rosea è un ottimo alleato nelle diete ipocaloriche.

GRIFFONIA

Spesso e volentieri gli attacchi di fame sono dovuti ad un basso livello di serotonina, l’ormone del benessere, che regola numerose funzioni come il tono dell’umore, il sonno, il senso di sazietà ecc.
Attraverso l’assunzione di Griffonia, è possibile aumentare in modo naturale i livelli di serotonina nell’organismo.
Non a caso quando i livelli di serotonina sono buoni, risulta più facile controllare l’appetito.
Infatti, oltre a contrastare la voglia di carboidrati è utile a ostacolare il nervosismo e anche la difficoltà a dormire.
Ricapitolando, la serotonina favorisce il senso di sazietà, aiuta a calmare la fame nervosa e compulsiva e a limitare nervosismo, ansia e insonnia che possono comparire quando si segue un regime alimentare più ristretto e rigoroso.

 

Fame nervosa | Erboristeria Il Girasole Ravenna

 

CURCUMA

La curcuma è una spezia che possiede innumerevoli proprietà benefiche.
In particolare è nota per la sua azione depurativa, antiossidante, antinfiammatoria e analgesica.
In merito alla fame nervosa la curcuma può esser utile per le sue proprietà dimagranti.
Infatti è ormai dimostrato che, combinata ad una buona dieta ipocalorica e ad un giusto movimento fisico, la curcuma facilita lo smaltimento dei grassi in eccesso e limita il deposito adiposo:
– fa assimilare meno zuccheri: permette di evitare i picchi glicemici che causano una maggior produzione di insulina, responsabile del rallentamento del metabolismo e della formazione di scorte di adipe.
– evita gonfiori addominali: favorisce i processi digestivi.
– depura: contrasta il ristagno dei liquidi in quanto agisce anche sul sistema linfatico, limitando la formazione dei cuscinetti adiposi e della pelle a buccia d’arancia.
– combatte la fame: la curcuma è utilissima nel controllo dell’appetito. In particolare, nel caso la fame sia di tipo nervoso, è in grado di reprimerla incrementando i livelli di serotonina e dopamina, coinvolti nella regolazione dell’umore.

ALTRE PIANTE

Infine, si possono integrare alla dieta quotidiana anche altre piante utili a contrastare la fame nervosa.
La passiflora agisce sul sistema nervoso centrale contrastando stress, nervosismo e fame nervosa.
La melissa è una pianta che ha un’azione nervina, rilassante e ansiolitica.
Anche il magnesio può essere un valido alleato contro la fame nervosa. È un elemento fondamentale per l’equilibrio psichico. Una sua carenza nell’organismo potrebbe causare casi di depressione o ansia che possono portare a rifugiarsi nel cibo.
Infine, il glucomannano è una pianta che può indurre una sensazione di sazietà: una volta nello stomaco assorbe infatti acqua e forma una gelatina che fa sentire “pieni”.

 

Conclusioni

Come in quasi tutte le difficoltà e le sfide che ci pone davanti la vita, la forza di volontà è spesso il motore di ogni successo e, anche nel caso della lotta contro la fame nervosa non fa eccezione.
Tuttavia è possibile agevolare questo processo rivolgendosi a specialisti.
E nel caso si decidesse di assumere piante naturali aiuto concreto ed efficace contro i morsi della fame nervosa è importante capire quali sono le cause scatenanti alla base di questo fenomeno.

All’Erboristeria Il Girasole saremo felici di ascoltarti e consigliarti con i prodotti più indicati per la tua situazione.